Domaine Meo-Camuzet

DI LUIGI XIII (1630)
A CARLO DI GAULLE
Dai viticoltori agli ingegneri
Da oltre quattro secoli, la famiglia Méo si dedica alla coltivazione della vite e alla vinificazione. La culla è il villaggio borgognone di Countgey, a nord della Côte d'Or. Anche se oggi, purtroppo, lì la vite è scomparsa, un pigiatoio dell'anno 50 attesta la presenza di viticoltori gallo-romani.

Viticoltore a Vosne-Romanée, Etienne CAMUZET (1867-1946) fu sindaco del villaggio e anche deputato della Côte d’Or dal 1902 al 1932. Nel 1920 ebbe l’opportunità di acquistare lo Château du Clos de Vougeot con viti, ma non vi abita, preferendo ospitarvi i suoi mezzadri (con le sue attività politiche, non ha più tempo per lavorare lui stesso le vigne). Lo venderà nel novembre del 1944: il castello ha infatti sofferto la guerra. Aveva (già!) compreso l’interesse per la Borgogna di avere un tempio del vino per promuoverlo.

Nel 1981 Domaine Camuzet divenne Méo-Camuzet ei primi vini imbottigliati con questo nome furono quelli dell’annata 1983. L’ingegnoso enologo Jean Méo e sua moglie Nicole hanno avuto 3 figli: Isabelle, Angeline e Jean-Nicolas.

Dal 2008 i mezzadri sono tutti in pensione e Jean-Nicolas coltiva tutti i vigneti della tenuta. Il suo problema principale è gestire l’offerta insufficiente di fronte alla crescente domanda. Così nel 2003 ha deciso, in collaborazione con le sorelle, di creare una società commerciale per rispondere un po’ meglio alla domanda ed estendere la sua gamma a vini più accessibili. Nasce così l’azienda Méo-Camuzet Frères et Soeurs con un’etichetta distinta. Ma il trading visto da Jean-Nicolas non è tradizionale. Acquista infatti colture in piedi a Fixin, Marsannay, Borgogna o altri ma questo è molto più di un semplice acquisto di uva perché diversi interventi vengono effettuati durante la stagione dalle squadre della tenuta e questi appezzamenti sono la maggior parte seguiti per diversi anni, che permette di avere una vera conoscenza dei viticoltori. In effetti, è vicino a un affitto di terreno. Oggi la tenuta Méo-Camuzet è una delle più rinomate della Borgogna.

17,5
ETTARI VITATI
120000
BOTTIGLIE PRODOTTE

Vosne-Romanée (Francia)
11, rue des Grands Crus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.